Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 11 giugno 2017

DIEGO FUSARO:"Mai il mondo riuscirà a cambiare i veri ribelli"




CHI E' OGGI IL VERO INTELLETTUALE?

"Colui che reagisce e si oppone agli intellettuali decostruendo il pensiero unico.E con intellettuali intendo il clero accademico giornalistico,il ceto che con le sue funzioni simboliche e culturali fornisce quadri ideologici a sostegno dei dominanti".

ESSERE RIBELLI,OGGI, E' UNA COSA CHE SPAVENTA?

"Si,certo.Oggi non si finisce forse al rogo e non si è portati a dover bere la cicuta,ma chi eterna pensieri ribelli,cioè propri e differenti, viene in un  certo modo ancora ostracizzato,allontanato,diffamato".

LEI CREDE CHE LA MENTE POSSA AVERE UN RUOLO NELLA LOTTA AL TERRORISMO?

"Assolutamente si, anche perchè essa soltanto può aiutarci a capire che cosa sia veramente oggi il terrorismo,esso non corrisponde sicuramente a ciò che il circo mediatico e il clero giornalistico vorrebbero farci credere,ecco perchè è necessario costruire un'altra narrazione rispetto a quella dominante sul terrorismo".

CONCLUDIAMO QUESTA INTERVISTA CON UN PENSIERO RIBELLE?

"Direi molto semplicemente che non sempre i ribelli riusciranno a cambiare il mondo,ma mai il mondo riuscirà a cambiare i veri ribelli.E' un invito a restare fedeli alla propria natura,nonostante il mondo talvolta cerchi di uniformarci".

da LA GAZZETTA DI PARMA dell'8 giugno 2017 -Margherita Portelli


Nessun commento:

Posta un commento